049 700944 344 1030944 348 6704862

Formazione Continua

 

FORMAZIONE CONTINUA Accamamam®

Padova 25 e 26 marzo 2017

LA MEMORIA PERINATALE

orari: sabato 9.30-13.15 e 14.30-18.15 – domenica 9.30-13.15

Corso di formazione continua.

Docenti: Chiara Taglioni, ostetrica e Laura Bettini, psicomotricista relazionale

Crediti di formazione continua ANUPI Educazione: 12

8/9 APRILE e 21 MAGGIO 2017

Il corso è dedicato soprattutto a psicomotricisti e TNPEE, ma può risultare utile anche a educatori e
insegnanti, psicologi e psicoterapeuti, pediatri e logopedisti. Affronta a livello teorico, portando l’esempio
di parecchi percorsi psicomotori infantili, l’importanza del periodo dell’esistenza che comprende la
gestazione, il parto e i primi mesi di vita.

Le circostanze della venuta al mondo, a partire dallo stesso concepimento e dall’ideale di figlio
elaborato dalla coppia genitoriale, attraverso le modalità di svolgimento della gravidanza e del parto, il
tipo di accoglienza riservata al bambino e gli stimoli che egli riceve nei primi mesi di vita, concorrono a
formare il suo carattere, i suoi talenti e le sue fragilità in maniera basilare.

Queste memorie quasi del tutto inconsce riemergono nei giochi psicomotori e nei disegni,
evidenziando le tracce che il primo periodo della vita ha lasciato in ognuno. Il corso desidera
accompagnare i partecipanti a prendere coscienza di queste memorie e a elaborare delle risposte
ludiche adatte a rafforzare i talenti e a superare le fragilità.

 

Orari: sabato 9.30-13.15, dott. Chiara Taglioni: Anatomia e fisiologia del parto
14.30-18.15, dott. Chiara Taglioni: Psicologia prenatale
domenica 9.30-13.15, dott. Laura Bettini: Tracce mnestiche del periodo perinatale nei giochi e nei disegni
dei bambini.

Costo del corso €. 150,00
Per soci ANUPI Educazione quota scontata a €. 120,00

Info: 049700944 – 3441030944
www.psicomotricitarelazionale.itinfo@psicomotricitarelazionale.it

 

FORMAZIONE CONTINUA Accamamam®

Padova 8/9 APRILE e 20 MAGGIO 2017 (altre date da definirsi)

GIOCO D’IMMAGINI

Il disegno in psicomotricità: composizione, struttura e lettura simbolica

orario: 2 fine-settimana, sabato 9.30-13.15 e 14.30-18.15 – domenica 9.30-13.15

Corso di formazione continua.

Docente: Laura Bettini, psicomotricista relazionale, fondatrice e formatrice del metodo
Accamamam®

Crediti di formazione continua ANUPI Educazione: 40

Il corso è dedicato soprattutto a psicomotricisti e TNPEE, ma può risultare utile anche a
educatori e insegnanti, psicologi e psicoterapeuti, pediatri e logopedisti.
L’attività grafo-pittorica permette di dare un senso all’esperienza, rielaborarla e fissarla nella
memoria, attraverso una forma espressiva che parla lo stesso linguaggio del gioco, emotivo e solo
parzialmente cosciente.

Essa corrisponde a un’elaborazione mentale che precede le forme più razionali e astratte
del pensiero, come l’uso della scrittura e degli altri codici comunicativi convenzionali, costituisce
quindi un canale espressivo genuino e immediato per qualsiasi persona e particolarmente per chi
incontra delle difficoltà nella lingua parlata e scritta, come i bambini piccoli, le persone che non
parlano correttamente l’italiano, quelle affette da mutismo o da disfunzioni del linguaggio, o da
perdita della memoria.

Lo spazio bidimensionale del disegno rappresenta l’immagine dello spazio tridimensionale
del mondo sensibile, che le funzioni percettive e razionali costruiscono nella mente, per questo
l’uso dell’attività grafo-pittorica in psicomotricità, oltre a costituire uno strumento di rielaborazione
del vissuto esperienziale, introduce e prepara il bambino alla scrittura letteraria e scientifica e aiuta
l’adolescente, l’adulto e l’anziano a stabilire, di volta in volta, un equilibrio fra la sua percezione del
mondo e le diverse funzioni della mente.

Programma completo sul sito www.psicomotricitarelazionale.it
Costo del corso €. 360,00
Per soci ANUPI Educazione quota scontata a €. 320,00

Info: 049700944 – 3441030944 info@psicomotricitarelazionale.it

 

Tema del corso

L’esperienza del gioco psicomotorio si svolge in maniera creativa e spontanea e dà luogo a vissuti di forte pregnanza sensoriale ed emotiva. L’attività grafo-pittorica, svolta subito dopo il gioco psicomotorio, permette di dare un senso all’esperienza, rielaborarla e fissarla nella memoria, attraverso una forma espressiva che parla lo stesso linguaggio del vissuto, emotivo e solo parzialmente cosciente. Essa corrisponde a un’elaborazione mentale che precede le forme più razionali e astratte del pensiero, come l’uso della scrittura e del codice matematico, costituisce quindi un canale espressivo genuino e immediato per qualsiasi persona e particolarmente per chi incontra delle difficoltà nella lingua parlata e scritta, come i bambini piccoli, le persone che non parlano correttamente l’italiano, quelle affette da mutismo o da disfunzioni del linguaggio, o da perdita della memoria, o altro. Il disegno è stata la prima forma di comunicazione segnica dell’umanità, essa permette di stabilire una relazione fra la percezione di sé e del mondo e la sua raffigurazione mentale, in una forma visibile e comprensibile per gli altri. Lo spazio bidimensionale del disegno rappresenta l’immagine dello spazio tridimensionale del mondo sensibile, che le funzioni percettive e razionali costruiscono nella mente, per questo l’uso dell’attività grafo-pittorica in psicomotricità, oltre a costituire uno strumento di rielaborazione del vissuto esperienziale, introduce e prepara il bambino alla scrittura letteraria e scientifica e aiuta l’adulto a stabilire, di volta in volta, un equilibrio fra la sua percezione del mondo e le diverse funzioni della mente.

Programma
30 ore, 40 crediti di Formazione Continua ANUPI Educazione
Il Corso si svolge durante due seminari successivi, ( per le date, vedi sopra) e comprende:
1 – Una parte di pratica sul disegno in psicomotricità, durante due giornate di sabato dalle 9,30 alle 18,30 (16 ore)
2 – Una parte teorica e di rielaborazione condivisa, durante due mattine di domenica dalle 9,30 alle 13,30 (8 ore)
3 – Una parte di studio e scrittura on-line, nell’intervallo tra un seminario e l’altro.
4 – Una parte di supervisione professionale nell’ambito del disegno, durante due pomeriggi di domenica dalle 14,30 alle 17,30 (6 ore).

1. Pratica del disegno
di sabato dalle 9,30 alle 18,30 (16 ore)

– Lo spazio fisico del supporto e la nascita del segno motorio
– L’evoluzione del segno e della forma: l’intenzione comunicativa
– Gli strumenti, i supporti, le pressioni: concretezza ed emergenze di significato
– I colori: suggestioni ed emergenze di significato
– Il disegno emozionale
– L’immagine di sé
– L’immagine del mondo.
– Alcune immagini significative a livello simbolico: la casa, l’albero, gli animali, i mezzi di trasporto, e altre
– Le componenti spazio-temporali del disegno
– Letture simboliche condivise

 2. Teoria e rielaborazione condivisa
di domenica dalle 9,30 alle 13,30 (8 ore)

– Proiezione e commento esemplificativo di disegni e sequenze di disegni corrispondenti ad alcuni percorsi psicomotori di minori.
– Nascita ed evoluzione dell’espressione grafo-pittorica
– Le componenti compositive e strutturali del disegno, da punto di vista psicomotorio e simbolico
– L’uso e il significato dei colori
– Criteri di lettura simbolica del disegno
– Rielaborazione condivisa dell’esperienza pratica in base alle acquisizioni teoriche
– Programmazione della scrittura on-line.

3. Studio e scrittura on-line
Nella fase finale del primo seminario verranno consigliati alcuni testi, estratti di testi e dispense da studiare.
Nell’intervallo fra i due seminari, ogni partecipante scriverà e invierà ad un forum condiviso:
– una relazione scritta su quanto emerso dall’esperienza personale del primo seminario
– la presentazione scritta di una o più esperienze significative di disegno in ambito psicomotorio.

4. Supervisione professionale
di domenica dalle 14,30 alle 17,30 (6 ore)
Alcune esperienze significative tratte dal proprio lavoro e le esperienze inviate online saranno presentate e commentate in gruppo.
I partecipanti si divideranno poi in piccoli gruppi per confrontare impressioni, domande e risposte, con la presenza di un tutor in ogni gruppo. Infine, si procederà a una condivisione riassuntiva di tutto il percorso.

 

FORMAZIONE CONTINUA Accamamam®

Padova 23 settembre 2017

EMPATIA E NEUROSCIENZE

orari: 9.30-13.15 e 14.30-18.15

Corso di formazione continua.

Docente: Alessandro Agostini
Ricercatore in Psicologia Generale e Clinica presso l’Università di Bologna. Specializzato in
psicoterapia psicanalitica. Collaboratore dell’University Department of Psychiatry and Functional
Magnetic Resonance Imaging Brain (FMRIB) Centre, University of Oxford, United Kingdom e del
Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università di Modena.

Crediti di formazione continua ANUPI Educazione: 8

Il corso è dedicato soprattutto a psicomotricisti e TNPEE, ma può risultare utile anche a
educatori e insegnanti, psicologi e psicoterapeuti, pediatri e logopedisti.

Le recenti scoperte nel campo delle neuroscienze ci permettono di “leggere” i
comportamenti nostri e altrui con un’ottica scientifica nuova, che a sua volta ci aiuta nella
comprensione dell’origine della comunicazione e delle sue disfunzioni.

– Introduzione al sistema nervoso: neuroanatomia e neurofisiologia.
– Neuroimaging: le moderne tecniche di visualizzazione ed esplorazione del cervello.
– La neurofisiologia delle emozioni.
– La teoria del marcatore somatico.
– I neuroni specchio: apprendimento ed empatia.

Costo del corso €. 90,00
Per soci ANUPI Educazione quota scontata a €. 70,00

Info: 049700944 – 3441030944
www.psicomotricitarelazionale.itinfo@psicomotricitarelazionale.it

 

FORMAZIONE CONTINUA Accamamam®

Padova, 16 dicembre 2017

SOMA E PSICHE, una complessa relazione

Orari: 9.30-13.15 e 14.30-18.15

Corso di formazione continua.

Docente: Elisabetta Gesmundo. Medico, Psicoterapeuta. Docente presso la Scuola
Quadriennale di Psicoterapia per disturbi Psicosomatici RIZA di Milano e presso la Scuola Quadriennale
di Psicodramma Analitico “Mosaico” di Bologna.

Crediti di formazione continua ANUPI Educazione: 8

Il corso è dedicato soprattutto a psicomotricisti e TNPEE, ma può risultare utile anche a
educatori e insegnanti, psicologi e psicoterapeuti, pediatri e logopedisti. Espone, a livello teorico,
alcuni concetti della Medicina Psicosomatica, che considera la salute e la malattia delle componenti
di un modello integrato globale dell’esistenza.

Ogni sintomo è un messaggio, a ogni organo e a ogni funzione del corpo corrisponde un
mondo fatto d’immagini, di simboli, di mitologie che appartengono al patrimonio collettivo e che si
presentano nel singolo individuo attraverso i suoi sintomi e patologie, ma anche attraverso i suoi
comportamenti, i giochi, i sogni, le fantasie.

– La Psicosomatica in uno sguardo integrato
– Il corpo nella lettura simbolica delle sue funzioni e sintomi
– I disagi psicosomatici nella relazione col mondo

 

Costo del corso €. 90,00
Per soci ANUPI Educazione quota scontata a €. 70,00

Info: 049700944 – 3441030944
www.psicomotricitarelazionale.itinfo@psicomotricitarelazionale.it

 Posted by at 15:30